Maniglie in ferro, peltro, rame, ottone, bronzo, acciaio inox | Le Fabric
422
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-422,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode_grid_1200,footer_responsive_adv,columns-4,qode-product-single-tabs-on-bottom,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.2.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

Materiali

La materia
non è un limite,
ma ispirazione infinita

Le Fabric dà la possibilità di customizzare i prodotti che produce sia in tema di materiali (ferro, ottone, bronzo, peltro, rame e acciaio inox) sia nella scelta della finitura e colore in base al proprio gusto.

Diamo futuro a materiali carichi di storia.

L’umiltà del ferro

Nella storia dell’uomo l’utilizzo del ferro rappresenta una svolta sulla via del progresso. In tutte le civiltà antiche si svilupparono conoscenze relative alla complessa lavorazione di questo metallo, tanto umile quanto necessario. Insieme alla realizzazione di utensili per l’agricoltura e l’artigianato, si moltiplicò da subito la produzione di manufatti d’uso quotidiano tra cui cardini, serrature e maniglie. Ogni oggetto, anche il più umile, divenne il frutto di un lavoro di abbellimento affidato alla maestria degli antichi fabbri. La lavorazione del ferro mescola così pratica industriale e creatività artistica in una combinazione che ritroviamo ancora oggi nella raffinata produzione italiana di maniglie, accessori e ferramenta in ferro di cui Le Fabric è perfetta e originale espressione.

L’artigianalità del peltro

Utilizzato ben prima del medioevo, il peltro è un materiale antico che si produceva colando una lega di stagno in forme di ferro e ottone incise. Successivamente la lega veniva lavorata con la tecnica della corrosione e della martellatura per ottenerne le forme della tradizione artigiana. Oggi alla lega di stagno vengono aggiunte piccole quantità di rame e antimonio per creare manufatti resistenti e dalla bellezza antica.

La brillantezza dell’ottone

Dici ottone e pensi a maniglie. Le sue caratteristiche di malleabilità e duttilità, unite a durezza e resilienza, ne hanno decretato il successo in vari impieghi, dalla produzione di monete a quella di ricercati accessori per mobili e serramenti. Un materiale che, oltretutto, “suona bene” ed è per questo utilizzato nella produzione di strumenti come trombe e sassofoni, definiti appunto ottoni.

Il fascino del bronzo

Il bronzo è un metallo nobile per impieghi preziosi e per la creazione di pezzi d’arte. Partendo dal bronzo rosso e dal bronzo bianco è possibile ricavare diverse finiture che conferiscono a questo materiale aspetti diversi, che variano dal bronzo naturale, al verde imperiale al bronzo anticato. Per tutti il denominatore comune è quello di una grande resistenza, anche per gli elementi esposti agli agenti esterni, e un fascino che cresce nel tempo.

La preziosità del rame

Il rame, chiamato anche “oro rosso” per via della sua colorazione è con ogni probabilità il metallo che l’umanità usa da più tempo. È un materiale molto resistente alla corrosione, facilmente lavorabile ed è tra i preferiti dagli artigiani, dagli artisti e dai designer.

La resistenza dell’acciaio

L’acciaio inox è un materiale duraturo, resistente alla corrosione, all’acidità e all’abrasione. Resiste alla ruggine grazie ai componenti della sua lega, il cromo e il nichel, che formano uno strato passivo invisibile. È il materiale igienico per eccellenza, quindi perfetto per realizzare maniglie non solo dal design ricercato, ma anche a prova di batteri.